In questo articolo spiegherò le differenze tra batteri e virus, parassiti e funghi, e al tempo stesso illustrerò come l’utilizzo dei magneti nella pratica del Biomagnetismo può aiutarci a liberarcene.

Che cosa sono i batteri, quali sono le differenze con i virus, come possiamo utilizzare i magneti per liberarcene 

La parola batterio deriva dal termine greco bastoncino, dalla forma dei primi batteri osservati. Si tratta di un microrganismo unicellulare privo di nucleo, che provoca malattie, fermentazioni o putrefazione negli esseri viventi o materie organiche. I batteri possono avere forme diverse: barra, sfera, elica.  Il corpo umano contiene dieci cellule batteriche per ogni cellula umana.  Quando i batteri mutano, diventano resistenti all’antibiotico.

L’utilizzo dei MAGNETI, polo negativo e polo positivo, distrugge nel giro di pochi minuti i batteri nel punto in cui sono localizzati.

L’utilizzo dei magneti contro i batteri: come funziona

Cercherò di spiegarvi in modo semplice cosa avviene. La persona che ha sintomi e quindi dolore, ha uno o più organi che sono debilitati. L’operatore del Biomagnetismo inizia la sua ricerca utilizzando il magnete con polo negativo,  partendo dalla ghiandola pineale fino al tallone della persona che si trova comodamente sdraiata in posizione supina. Il campo magnetico del magnete  NEGATIVO attrae le particelle di ferrite ( nel corpo umano ci sono circa dai 2 ai 4 gr.) ma non è la quantità di ferro nel corpo umano bensì la quantità di  POTASSIO, elemento ALCALINO che è dello 0,5% nella massa corporale, 90% dentro le nostre cellule e il 10% si trova esternamente.

In questo modo possiamo vedere che il potassio è il principale agente di contrazione e distensione del emicorpo destro che infatti riceve un allontanamento  alla reazione del magnete di polo negativo . Il corpo immagazzina il potassio nei tessuti muscolari, quindi, fortunatamente, abbiamo grandi riserve di potassio, in modo che più muscolosi sviluppiamo, più potassio avremo. Questo permetterà  di vedere l’accorciamento e allungamento dell’emicorpo, pertanto se un organo è indebolito o alterato, per reazione fisica si  crea una contrazione e quindi un accorciamento della gamba destra.

Alcuni esempi di come vengono posizionati i magneti per una patologia causata da batteri : 

 

 

L’operatore esperto sarà in grado di riconoscere le differenze e capire quali organi sono intaccati da virus, batteri, parassiti, funghi.

Che cosa sono i virus e come possiamo utilizzare i magneti per liberarcene 

;

Come i virus penetrano nelle cellule?

Virus deriva dal latino veleno.

Il virus è il più piccolo microrganismo esistente sul nostro pianeta. Li possiamo definire opportunisti  perché non mangiano, non respirano ma sono molto intelligenti e astuti, in poche parole è un parassita endocellulare, un parassita che vive in una cellula. Una volta entrato in una cellula si riproduce. Ogni virus è specifico per invadere una cellula.

I virus al di fuori di una cellula sono cristalli liquidi  Hanno un corpo costituito da una proteina chiamata appunto capside, che racchiude un filamento di acido nucleico ( RNA o DNA). Il virus attacca la sua cellula per mezzo di un involucro, fluidifica la parete esterna della cellula e vi inietta il suo proprio filamento di DNA o RNA. Quando la cellula attua la divisione cellulare riproduce e duplica anche il sistema genetico del virus e dà vita ad altre due cellule infette, a loro volta queste riproducono e moltiplicano il DNA infetto. Alla fine del ciclo, la cellula si rompe e libera le nuove unità di virus replicatesi.

I virus diventano mortali se associati ai batteri che provocano patologie gravi pneumologiche: polmonite, asma cronica, tubercolosi, bronchiectasia, broncopneumopatia cronica. 

La European Lung Foundation (ELF)  (fondata dalla European Respiratory Society (ERS) nel 2000, allo scopo di riunire professionisti del settore, pazienti e pubblico per migliorare la salute respiratoria) ha riportato un articolo che cita quanto riportato sotto:

Le patologie polmonari, responsabili di circa un sesto dei decessi in tutto il mondo, costituiscono uno tra i principali problemi della sanità mondiale. 

L’impatto delle patologie polmonari è rimasto immutato sin dall’inizio del secolo ed è verosimile che la situazione non cambi ancora per vari decenni. 

Le patologie polmonari causano disabilità e morte prematura, comportando un costo significativo correlato all’assistenza primaria, all’assistenza ospedaliera e ai trattamenti, nonché alla perdita di produttività sia dei pazienti che non sono in grado di lavorare, sia di coloro che perdono la vita precocemente a causa di una patologia.

Cosa avviene nel corpo umano utilizzando i magneti quando un virus attacca le nostre cellule?

Considerando che nessun farmaco conosciuto può entrare nella cellula infetta, se posizioniamo i magneti con polarità diverse e in punti diversi, l’effetto sarà quello di debilitare il virus all’interno della cellula. In poche parole è come se andassimo a distruggere la cellula e con essa il virus che contiene.

Alcuni esempi di come vengono posizionati i magneti per una patologia causata da Virus: 

         

   

 

Che cosa sono i parassiti e come possiamo utilizzare i magneti per liberarcene

Un parassita è un organismo che vive sopra un altro organismo ospite o all’interno di esso nutrendosi alle spese dell’ospite. Esistono tre classi importanti di parassiti che possono provocare malattie all’uomo:

PROTOZOI :  microrganismi unicellulari molto diffusi in natura. Esistono più di 50 mila specie diverse. Solo in alcune occasioni possono essere pericolose per l’essere umano. Responsabili di alcune malattie come la malaria, la toxoplasmosi, la diarrea del viaggiatore, la malattia di Chagas (causata da morsi di cimice ematofaghe che vivono in Messico).

ELMINTI: simili a vermi che vivono all’interno dell’ospite. Provocano malattie come la Ossiuriasi ( parassita intestinale), verme solitario.

ECTOPARASSITI: vivono sulla superficie esterna dell’ospite, per esempio pulci, zecche, pidocchi.

Alcuni esempi di come vengono posizionati i magneti per una patologia causata da parassiti: 

                     

 

Cosa sono i funghi e come possiamo utilizzare i magneti per liberarcene 

Il fungo è un organismo che può essere da unicellulare a complesso. I vari tipi di funghi o miceti formano un gruppo polifiletico (con la caratteristica di non avere, al suo interno, un antenato in comune) in parole povere sono parassiti che vivono in materia organica in decomposizione. Le pareti cellulari dei funghi sono formate da CHITINA (sostanza organica di polisaccaride, cioè semplici zuccheri).

Evitare l’umidità e lavarsi bene sono operazioni che riducono il rischio di contagio. I funghi, quelle fastidiose infezioni che di solito compaiono nelle dita dei piedi, tra le unghie e, alla fine, nel cuoio capelluto o in altre parti del corpo, sono più frequenti di quanto si pensi. Sebbene non esistano studi scientifici consolidati, alcuni dermatologi stimano che almeno una persona su tre soffra di funghi. Molti dei pazienti con infezioni della pelle che considerano funghetti, in realtà non soffrono di questo male, ma di un’altra patologia.

Che tipi di funghi esistono, quali sono le differenze con batteri, virus e parassiti? 

C’è un tipo di fungo che si chiama Candida, si presentano spesso nella vagina e nel pene, ma anche nella bocca dei bambini. C’è anche un fungo causato dall’esposizione al sole:  si nutre del calore e produce macchie bianche, caffè o rosate, che riposano e di solito appaiono sulla schiena, si  chiama pitiriasi versicolor.

Il ginecologo Juan Carlos Berón sottolinea che la comparsa di funghi nella vagina è una delle infezioni più comuni in una donna. Essi sono prodotti essenzialmente perché cambia il pH della vagina che di solito è acido, quindi favorisce la comparsa e la moltiplicazione dei funghi. Quando questo accade si verifica una colonizzazione del fungo facendo comparire sintomi nella donna come flusso vaginale e prurito all’organo genitale. Le patologie da funghi possono diventare croniche, come la psoriasi, il piede dell’atleta e molte altre. La causa è spesso rintracciabile in abitudini alimentari errate, stress fisici, sudorazione eccessiva, farmaci immunosoppressori come i corticosteroidi (CORTISOLO, ormone dello stress).

Alcuni esempi di come vengono posizionati i magneti per una patologia causata da funghi: 

         

Come hai avuto modo di apprendere, il biomagnetismo e l’utilizzo dei magneti può fornire uno strumento eccezionale per combattere virus, batteri, parassiti e funghi. Contattami per un consulto, sarò felice di aiutarti!